Mangiare pasta fresca a Firenze

Mangiare pasta fresca a Firenze

A Firenze la cucina italiana si esprime con una grande ricchezza di piatti tipici, anche quando parliamo di pasta. Nella scelta di un ristorante valutare la qualità delle materie prime e delle lavorazioni, oltre che la varietà del menù, è un fatto importante che può fare la differenza. Da Boccanegra quando scegli un primo hai la certezza di ordinare un piatto unico e gustoso grazie alla sua pasta: fresca e fatta in casa. Scopriamo insieme cosa la rende così speciale.

Qualunque forestiero in visita nel Bel Paese si rende presto conto di cosa significhi parlare di pasta nelle nostre terre. Gli scaffali delle botteghe e dei supermercati sono pieni di varietà, locali e provenienti da altre regioni, alcune con marchi che ne proteggono l’origine e l’identità come l’IGP (Indicazione Geografica Protetta). Le farine usate sono di diverso tipo così come la lavorazione, per un risultato di colore, consistenza e caratteristiche tecniche legate alla cottura che con l’esperienza si riescono a percepire e ad apprezzare.

La Toscana è tra le regioni con una maggiore produzione di pasta e ha anche una forte tradizione di pasta fresca, quella cosiddetta “fatta in casa”. Per le nostre nonne era il modo abituale di preparare i pasti di tutti i giorni o il pranzo delle feste, un’arte che richiede pazienza e maestria. Non tutti i ristoranti offrono questo genere di prodotto ma l’occasione per provare questo tipo di pasta è sempre molto gradito a chi è del luogo e dovrebbe essere un’occasione da non perdere per qualunque visitatore. Il motivo è semplice: la pasta fresca è unica, perché il risultato deriva dalle altre materie prime scelte (farina, uova…), dall’ambiente in cui viene lavorata e naturalmente dalla “mano” dello chef. I tempi di preparazione sono più lunghi rispetto ai prodotti industriali, una volta lavorata la pasta deve riposare quanto serve per maturare senza però seccarsi, e ha una durata di pochissimi giorni proprio per le sue caratteristiche di prodotto fresco.

Al Boccanegra tutti i primi piatti sono fatti con pasta fresca che può essere sia ripiena, come i ravioli, sia nei formati lunghi come i tagliolini. Il modo in cui questo tipo di pasta si sposa con i sughi è speciale, la sua consistenza naturalmente ruvida abbraccia il condimento per creare un connubio perfetto. Un consiglio? Se vuoi un piatto tipico e rustico prova gli intramontabili pici al ragù toscano, per qualcosa di raffinato senza dubbio i tagliolini al tartufo nero.

 

Vuoi conoscere la nostra cucina?

Siamo nel cuore di Firenze all’interno del trecentesco Palazzo Salviati-Quaratesi, in un ambiente confortevole e raffinato. La scelta del vino migliore, la cura del personale e l’attenzione ai dettagli fanno del Ristorante Boccanegra uno dei locali più amati e piacevoli in città, per una cena romantica o in famiglia.